Stefano Colzani (Milano)

Stefano Colzani (Milano)

Nato a Milano il 15 marzo 1983

L’altro ieri ero un calciatore. Portiere, per l’esattezza. E come tutti i portieri, dallo specchio della mia porta governavo la difesa, lanciando grida e avvertimenti. Se poi qualcuno sfuggiva, scattava il duello uno contro uno. Come mi piaceva giocare! Che passione ci mettevo! Ma poi, un incidente: rottura dei legamenti, fine della carriera. Mi devo reinventare la vita

Nel 2004 inizio a lavorare nel settore immobiliare. Sono poco più di un ragazzo e collaboro con un network nazionale. È un po’ come andare in una bottega artigiana: osservo i più bravi, studio, imparo il mestiere. Sono anni densi, in cui mi formo come persona e come professionista. Ma a un certo punto la soddisfazione si assottiglia: ci sono cose che io farei molto diversamente.

Penso, sogno, progetto. Nel 2014 decido di mettermi in proprio e, giorno dopo giorno, diventa quella che desideravo: un’impresa che si occupa della ricerca, della vendita e della locazione di immobili, fondando la propria attività sull’empatia e sulla fiducia: empatia con il cliente, per comprendere a fondo le sue vere esigenze; sentimento di fiducia, per costruire rapporti che durano nel tempo. Così ci sono clienti che seguo da oltre 15 anni. E ci sono clienti che – addirittura – sono venuti a lavorare con me.

Born in Milan on March 15, 1983

The day before yesterday I was a footballer. Goalkeeper, to be exact. And like all goalkeepers, from the mirror of my goal I ruled the defense, shouting and warning. And if someone escaped, the one-on-one duel was triggered. How I loved playing! What a passion I put into it! But then, an accident: ligament rupture, end of career. I have to reinvent my life

In 2004 I started working in the real estate sector. I am little more than a boy and I collaborate with a national network. It is a bit like going to an artisan shop: I observe the best, I study, I learn the trade. These are dense years, in which I train as a person and as a professional. But at a certain point the satisfaction diminishes: there are things I would do very differently.

I think, dream, plan. In 2014 I decided to start my own business and, day after day, it becomes what I wanted: a company that deals with the research, sale and rental of properties, basing its business on empathy and trust: empathy with the customer , to fully understand his real needs; feeling of trust, to build relationships that last over time. So there are clients I've been following for over 15 years. And there are clients who - even - have come to work with me.

Menu
Chiamaci
Scrivici
Whatsapp